Partiamo da un chicco di grano, ma non è detto che, date le sue dimensioni, non si possano fare grandi cose.


Immagine di Partiamo da un chicco di grano, ma non è detto che, date le sue dimensioni, non si possano fare grandi cose.

Partiamo da un chicco di grano, ma non è detto che, date le sue dimensioni, non si possano fare grandi cose.

Abbiamo idee buone che non si fermano alla produzione di farine eccellenti o all’attenzione per i nostri clienti: abbiamo in testa un’idea virtuosa di comunità che dall’incontro dei singoli è in grado di creare valore.

Ci crediamo davvero ed è per questo che ci facciamo promotori di eventi e attività che possano coinvolgere, informare e appassionare, dentro e fuori le porte del Molino, sempre aperte per tutti coloro che vogliono conoscere il nostro mondo e la nostra filosofia.

Così nascono incontri di cucina, corsi, degustazioni, laboratori per bambini, spettacoli teatrali, sfilate di moda e interventi che favoriscono la corretta informazione e che promuovono la ricerca scientifica.

Diventiamo attori di un futuro di cui essere fieri, sul territorio che tanto amiamo, attraverso la responsabilità sociale d’impresa.

Negli ultimi anni ci siamo resi promotori e partecipi di iniziative ambiziose come il supporto dato nel 2010 all’associazione “Il Sogno di Stefano”, una realtà nata con lo scopo di aiutare i bambini con problemi ai reni ad avere una vita normale grazie alla ricerca scientifica e al sostegno dei loro bisogni e di quelli delle loro famiglie.

Dal 2012 finanziamo il dottorato in medicina di un giovane laureato dell’Università di Udine con il suo studio di ricerca per la diagnostica di patologie cardiache e di reazioni di rigetto dopo trapianti di cuore e di altri organi.

Tra tutti i nostri progetti ce n’è uno a cui teniamo particolarmente: “99 infarinate”.

Nel 2015 infatti abbiamo iniziato una collaborazione con la Cooperativa Sociale Futura di San Vito al Tagliamento (PN), un centro di lavoro e servizi per, e con disabili, persone extra-ordinarie che hanno saputo dare un sapore unico al nostro progetto.

“99 infarinate” è un libro che narra l’origine del pane, la storia di un chicco di grano che diventa farina, che parla di cultura popolare e di impasti, che promuove l’agricoltura consapevole e un modello di alimentazione corretta.

È composto di 99 schede illustrate raccolte in una scatola: un percorso avvincente dall’agricoltura alla tecnica molitoria, dal campo alla tavola, dalla farina alle ricette.

Le illustrazioni sono state realizzate dai ragazzi che frequentano il centro diurno Futura Cooperativa Sociale Onlus: all’interno di un laboratorio creativo questi “artisti della vita” hanno affrontato le fasi di trasformazione del grano, dal seme, alla farina, al pane. Anche la progettazione, la stampa e il confezionamento del libro sono stati affidati ai reparti di assemblaggio, grafica e stampa della cooperativa.

In mezzo ai nostri limiti e nonostante loro, abbiamo potenzialità sconosciute anche a noi stessi: il grano quando nasce non pensa mai di diventare così buono, eppure lo fa.

Vuoi scoprire il nostro mondo?

“99 infarinate” lo trovi nei punti vendita Moras (Buteghe dal Mulin e Un Sacco Moras) e presso le migliori librerie, oppure ordinalo via mail!




 
 

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER per ricevere ricette, novità ed inviti agli eventi! iscriviti