Le aziende possono dare una risposta concreta ed efficace all'emergenza Covid-19 grazie allo sviluppo di nuovi modelli di business e di organizzazione imprenditoriale.Il 24 e 25 febbraio, ce lo hanno dimostrato gli studenti del corso di Laurea Magistrale in Economia Aziendale e Marketing Management and Organization dell'Università di Udine, durante la sesta edizione del Laboratorio di Strategie e Politiche per l'Impresa, un progetto in collaborazione con Confindustria Udine.

Molino Moras crede da sempre nell'importanza di dare vita a progetti nuovi, coinvolgendo persone giovani, istituti, università e realtà nuove; il Laboratorio di Strategie e Politiche per l'Impresa si è rivelata un'opportunità stimolante e l'abbiamo accolta sin da subito con entusiasmo. Così, attraverso una serie di brief, presentazioni aziendali e momenti di confronto, abbiamo avuto modo di far conoscere la nostra realtà imprenditoriale a due gruppi di studenti universitari del Dipartimento di Scienze economiche e statistiche dell’Università di Udine. Da ottobre a dicembre, i ragazzi hanno potuto studiare ed analizzare da vicino le nostre strategie di management, approfondendo i progetti di Molino Moras e trovando soluzioni pragmatiche e innovative da poter adattare alla nostra realtà lavorativa.

"E' importante cercare sempre nuove strade per affrontare in modo efficace l'imprevisto o le difficoltà. Per superare i momenti complessi è necessario accogliere il cambiamento, viverlo e trovare processi ed organizzazioni nuovi sui quali poter costruire dei valori e dei modelli differenzianti per l'azienda e per le singole risorse - commenta Anna Pantanali, responsabile Marketing e Ricerca&Sviluppo. Gli studenti che hanno lavorato sul nostro progetto si sono dimostrati sin da subito entusiasti, competenti ed illuminanti; i progetti che ci hanno esposto sono calati perfettamente nella nostra realtà imprenditoriale e saranno una fonte preziosa di crescita per il domani di Molino Moras."

Oltre a Molino Moras, sono state coinvolte anche le cinque imprese friulane: Bluenergy di Udine, Eurotech di Amaro, Kito Chain Italia di Fusine, NordEst Servizi di Udine e Ralc Italia di San Giorgio di Nogaro. 

Grazie di cuore all'Università di Udine e a Confindustria Udine per averci permesso di partecipare a questo progetto!