"Panchine Rosse per Nadia" rappresenta la tappa conclusiva del progetto scolastico RispettAMI! 2020-2021, promosso dall'istituto A. Zanon per sensibilizzare gli studenti alla prevenzione contro la violenza di genere. 

Nonostante i periodi di chiusura  e le limitazioni ancora vigenti, quest'anno è stato possibile organizzare un evento unico nel giardino dell'istituto, coinvolgendo tutti coloro che hanno scelto di abbracciare il nostro progetto #MaipiùBarbablù, realizzato grazie a Futura Cooperativa Sociale Onlus.

Per questa occasione sono state installate due panchine rosse nel giardino dell'istituto scolastico, per richiamare l'importanza della prevenzione contro la violenza di genere attraverso percorsi di riflessione ed educazione ai sentimenti.

Una panchina rimarrà all’interno del giardino dell’istituto IT Zanon vicino all’ulivo dedicato a Nadia, mentre l’altra verrà disposta all’ingresso dell’edificio, per ricordare a tutti i valori di uguaglianza e rispetto dell'altro che la scuola ha scelto di realizzare per gli studenti. 

Durante la giornata è stata organizzata una staffetta di lettura dove hanno partecipato gli allievi dell'istituto ed alcuni sostenitori del progetto #MaipiùBarbablù, tra cui Lussia di Uanis, autrice del libro ed Anna Pantanali, responsabile Marketing&RSI di Molino Moras.

“Incontrarsi di persona per un progetto di così grande valore ha assunto un significato profondo e particolare. Queste iniziative hanno bisogno di essere alimentate grazie a relazioni sane, vere e sincere; è fondamentale partire dall'etimologia della parola rispetto per costruire rapporti autentici nel nostro percorso di vita - commenta Anna Pantanali. Panchine Rosse per Nadia è stata un’occasione unica per condividere l’importanza della prevenzione contro la violenza di genere e di come il tema del rispetto sia sempre più attuale ed indispensabile nella società odierna. Il giardino dell'istituto A. Zanon è diventato custode di valori profondi e intangibili da portare nel cuore. Ringrazio Francesca Benvenuto della Cooperativa Futura Sociale per aver creduto assieme a me in questo progetto, l’istituto A.Zanon per la sensibilità e l’attenzione che hanno sempre dimostrato in questi anni, l'associazione L’Ancora, realtà fondamentali del nostro territorio e partner di #MaipiùBarbablù."