“Panchine rosse per Nadia”, la tappa conclusiva del progetto scolastico RispettAMI! 2019-2020 si trasforma in una giornata virtuale, dove verranno condivisi i lavori legati al Quaderno dei Sentimenti di #MaipiùBarbablù.

L’iniziativa promossa dall’istituto A. Zanon per sensibilizzare gli studenti alla prevenzione alla violenza di genere, quest’anno scolastico ha scelto di abbracciare al suo interno anche il progetto di #MaipiùBarbablù, coinvolgendo più di mille studenti da vari istituti del territorio udinese.

La giornata “Panchine rosse per Nadia” diventa così un’occasione per condividere online i lavori di tutti i ragazzi che hanno aderito al progetto: dalle ore 10.00 del 9 maggio verranno condivisi e resi pubblici sul sito di #MaipiùBarbablù tutti i pensieri degli studenti, guidati ed ispirati dalle pagine del Quaderno.
Video, poesie e materiali di vario genere saranno i protagonisti della giornata, per lanciare dei messaggi di consapevolezza e di sensibilità sul tema della violenza di genere.

“Nonostante questo periodo abbia cambiato moltissimo le nostre giornate, il progetto #MaipiùBarbablù è andato avanti, donandoci una gratitudine immensa – commenta Anna Pantanali, responsabile Marketing. La violenza è un fenomeno che non si ferma e non si è fermato, per questa ragione oggi è più importante che mai riuscire a mantenere alto il valore di questo progetto per poter portare luce nelle nostre vite. Grazie di cuore a tutti i partner, ai sostenitori di questo progetto e agli istituti scolastici per questo grande risultato. Non vedo l’ora di vedere i lavori dei ragazzi!”


“Panchine rosse per Nadia” sarà riprogrammato, se la situazione lo permetterà, per il 25 novembre 2020, in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne.