Procedimento:

In una ciotola mescolare le due farine,  aggiungere il sale e un po' alla volta l'acqua.  Lavorare fino ad ottenere un impasto liscio e compatto.

Lasciare riposare il panetto, coperto da pellicola, per circa mezz'ora.

Tirare quindi la pasta fino ad uno spessore di circa 3 millimetri e tagliare poi in striscioline da circa mezzo cm di larghezza e circa 5 cm di lunghezza.

Lavare, sbucciare e tagliare a dadini le patate. Pulire la verza e tagliare le foglie in maniera piuttosto grossolana. Scegliete sempre verdure di stagione, in alternativa potete usare le coste o i fagiolini.

Portare a bollore l'acqua e iniziate prima la cottura delle patate e della verza, dopo circa 5 minuti aggiungere i pizzoccheri. Proseguire la cottura per circa 15 minuti.

In una padella sciogliere il burro (in alternativa potete usare dell'olio extra vergine).

Con una schiumarola scolare i pizzoccheri e versarli in una pirofila. Disporli un po' alla volta e cospargere con il burro e il formaggio grattugiato a scaglie. Proseguire a strati per permettere ai sapori di mescolarsi.

Senza mescolare servire i pizzoccheri a piacere con una spruzzata di pepe.